Le 5 strategie online necessarie a tutti gli imprenditori

Le 5 strategie online necessarie a tutti gli imprenditori

Internet ha cambiato radicalmente il modo in cui si costruisce un business e lo si promuove; le risorse e i mezzi di comunicazione che oggi abbiamo a disposizione indubbiamente ci offrono nuove potenzialità. Allora perchè, per molti imprenditori, il marketing online è un investimento procrastinabile all’infinito quando non una spesa superflua? In questo articolo, vi indichiamo le 5 strategie online che secondo noi sono necessarie per qualsiasi imprenditore.

Perchè mai queste strategie online sono necessarie?

Non posso portare avanti la mia attività imprenditoriale anche senza una presenza online? Certamente sì, ma lascerai per strada molte opportunità.

Queste 5 strategie online le consideriamo necessarie per alcuni motivi ben precisi:

  • Sono date per scontate. Oggi i consumatori e gli operatori professionali danno per scontato che tu le segua. Se non troveranno la tua azienda su Google, ad esempio, che impressione ne ricaveranno?
  • Sono accessibili. Sono strategie di base, affatto complicate. Alcune di esse richiedono un periodo di apprendimento, ma in generale sono strategie accessibili a tutti.
  • Sono economiche. Contrariamente a quanto si pensa, non è necessario che tu investa enormi quantità di denaro. Questo le rende adottabili anche dalle attività di business più piccole o ai liberi professionisti.
  • Danno un ricavo reale. Queste semplici 5 strategie, se ben eseguite, danno un ritorno economico. Quindi, se eviti di metterle in pratica, correrai a handicap contro i tuoi concorrenti che incasseranno anche la tua parte.
  • Durano nel tempo. Più tempo e costanza vi dedicherai e più alta sarà la resa di queste strategie. Prima comincerai ad attuarle e più duraturi saranno i loro risultati nel tempo.

Le 5 strategie necessarie

  1. Contenuti utili. Il cosiddetto Content marketing si può mettere in pratica in tanti modi a seconda del tuo principale obiettivo. Articoli utili ai tuoi clienti sul tuo blog aziendale, ad esempio, serviranno ad attrarre vecchi e nuovi visitatori sul tuo sito web. L’offerta di ebook, video esplicativi o guide tecniche, servirà a convincere i visitatori a lasciarti il loro indirizzo email per successivi contatti. Domande e risposte, FAQ o Knowledge base serviranno a far giungere ai clienti la tua assistenza 24 ore su 24.
  2. SEO. La SEO è semplicemente il processo attraverso cui il tuo sito web può migliorare la sua visibilità ai motori di ricerca. In pratica la SEO, che non ha nulla di esoterico o magico, è la messa in opera di una serie di accorgimenti attraverso i quali il tuo sito risulterà più compresibile ai motori di ricerca. E quindi più indicizzato. Un sito web ben indicizzato significa che le sue pagine vengono considerate dai motori di ricerca utili a rispondere alle domande che ogni giorno vengono poste in rete.
  3. Ottimizzare le conversioni. Portare molti visitatori al tuo sito web è solo il primo passo. Quello successivo è trasformare il visitatore in qualcosa di più prezioso: un cliente, se sei un ecommerce, un contatto che ti lascia la sua email per ricevere ulteriori informazioni o una persona che si dichiara (con nome e cognome o indirizzo email) interessata ai tuoi prodotti. Questa strategia è chiaramente legata ai Contenuti: tu offri qualcosa, conoscenza, consulenza o materiali di approfondimento per stimolare il visitatore a “dichiararsi” interessato a saperne di più.
  4. Social media. Può sembrare assurdo considerare i social media utili a un imprenditore, no? Tuttavia, al di là della esagerata importanza che talvolta si sente loro attribuire, restano importanti per costruire un tuo “pubblico”. I social media possono essere la piazza virtuale dove radunare i tuoi fans. Molti non diventeranno mai tuoi clienti, a molti piacerà magari solo il tuo logo e non hanno interesse ai tuoi prodotti: ma restano una audience aperta ai tuoi messaggi, che magari inoltreranno ai loro amici, e che puoi sperare di far “progredire” lentamente verso la conversione. I social media sono anche per molte persone il canale di comunicazione più facile, dove possono chiedere informazioni, prezzi o assistenza.
  5. Email marketing. E’ uno strumento potentissimo e dal costo praticamente irrisorio. Pensa al valore dell’avere una lista di persone, attuali clienti o visitatori al tuo sito web, che hai convertito o provenienti dai tuoi canali social, alle quali puoi inviare periodicamente le tue offerte, i tuoi consigli, le novità dei tuoi prodotti o servizi. Naturalmente la lista non deve essere fatta di indirizzi presi a caso chissà da dove (questi sono inutili) ma da persone che volontariamente hanno dimostrato interesse per ciò che offri.

Conclusione

Come avrai notato queste strategie sono una dipendente dall’altra: non ci sono visitatori senza contenuti e SEO, non si costruisce una lista email senza conversione e social media.

E se hai ancora dubbi sul fatto che siano necessarie, perchè non ne parli con il nostro marketing coach?

Se sei interessato a ricevere gratuitamente i consigli dei nostri coach, iscriviti alla newsletter dal modulo che trovi nella barra laterale.

Photo by James Thomas