come attrarre visitatori al tuo sito web

Il marketing coach porta visitatori al tuo sito web in 5 mosse

La prima cosa da fare dopo avere pubblicato il tuo sito web, è quella di costruire un sistema di azioni ripetitive che attraggano in modo consistente visitatori verso il sito. Questo è uno dei compiti del marketing coach.

Infatti, sperare che poche pagine web, magari scarne e con poco testo, siano sufficienti a generare un traffico consistente dalla ricerca online, sarebbe illusorio. Devi fare di più.

Questo sistema di strategie e azioni, chiamato Inbound Marketing, si fonda su 3 principi fondamentali:

  • Pubblicare nel sito contenuti (articoli, video, manuali, podcast ecc.) che possano interessare il tuo cliente ideale;
  • Ottimizzare questi contenuti per essere più facilmente trovati dai motori di ricerca;
  • Distribuire questi contenuti attraverso i canali social.

La costruzione di questo sistema inbound se, da un lato, può senza dubbio avere un grande effetto sulla crescita del tuo business, dall’altro è una attività che richiede molto tempo all’imprenditore già oberato da mille cose. Per questo motivo, probabilmente, molte piccole aziende rinunciano, rendendo di fatto inutile il sito web che hanno appena pubblicato. Una soluzione è quella di affidarsi a un bravo marketing coach.

Prerequisiti alla costruzione di un sistema inbound, cosa chiede il tuo marketing coach

Prima di investire tempo e risorse nella costruzione del tuo sistema, è bene si abbia una chiara comprensione di:

  • Chi è il tuo cliente ideale;
  • Cosa rende la tua impresa/attività/negozio diversa dalla concorrenza;
  • Quale particolarità ha il tuo prodotto/servizio nel risolvere problemi e bisogni dei clienti;
  • Come hai deciso il prezzo e come vuoi presentare la tua offerta.

Da qui potrai partire per determinare le giuste azioni di inbound marketing.

Attrarre i visitatori al tuo sito web in 5 mosse, i consigli dal marketing coach

1. Determina se il tuo sito web è pronto a generare traffico

  • Ha bisogno di una rinfrescata nel design o di modifiche strutturali?
  • E’ ben visualizzabile anche da smartphone e tablet?
  • Supporta il protocollo di sicurezza HTTPS/SSL?
  • I contenuti attuali hanno bisogno di una revisione?
  • Hai scelto le parole chiave sulle quali vuoi competere sui motori di ricerca?
  • Stai utilizzando Google Analytics e la Google Search Console per misurare le performance del sito?
  • Hai già preparato eventuali landing pages e call to action per convertire i visitatori che arriveranno? Vedi anche il nostro articolo “Il tuo sito web ha bisogno di una revisione?”

2. Crea contenuti di ottimo livello

Aumenta la visibilità e incrementa la tua reputazione di esperto, pubblicando i contenuti necessari alla tua clientela.

Come detto, prima di tutto dovrai aver chiaro cosa ricerca il tuo cliente ideale:

  • Ricerca soprattutto soluzioni a problemi che si trova ad affrontare quotidianamente nel suo lavoro? Allora sii pronto a fornire nel tuo blog (o ebook) una serie di consigli, trucchi e pareri consulenziali.
  • E’ interessato a imparare nuove tecniche/procedure che lo aiutino nel suo lavoro? Allora dovrai preparare corsi, webinars, manuali o podcast.

Dopo, pianifica la creazione di tali contenuti:

  • Quali contenuti devi fornire;
  • Quanto spesso fornirai questi contenuti e in quale formato (testo, video. audio, infografiche, presentazioni. ebook);
  • Programma giorno e orari per la creazione;
  • Ottimizza i contenuti dal punto di vista SEO;
  • Pubblica nel tuo blog e nei canali social che hai scelto;
  • Assicura ai visitatori la possibilità di ricevere ulteriori contenuti via email o RSS.

Non esagerate l’importanza della SEO, come fanno tante agenzie. Se il vostro contenuto è veramente buono e centrato sugli interessi di una certa audience, esso risulterà ottimizzato in modo naturale. Nel caso, installate il plugin Yoast SEO per ricevere ulteriori consigli.

E se non sei propriamente uno scrittore? Esternalizza questa attività a copywriter esperti del tuo settore; oppure, fatti fare una intervista che poi verrà editata e pubblicata sul tuo blog.

3. Cura e proponi i contenuti di terzi

Proponi anche contenuti di terze parti che hai selezionato per il loro interesse, magari riformattandoli in un formato più facilmente accessibile per i tuoi clienti. In questo modo dimostrarai ai tuoi visitatori che sai scegliere le tematiche rilevanti nel tuo settore e diventerai una autorevole fonte di informazione per la tua industria.

Come puoi procedere?

  • Iscriviti a blog/newsletter che pubblicano spesso contenuti interessanti per il tuo cliente ideale;
  • Programmati un po’ di tempo giornaliero per leggere velocemente questi contenuti, riformattarli e condividerli;
  • Ricerca online informazioni utili per la tua audience ideale;
  • Utilizza alcuni dei contenuti che hai scoperto come ispirazione per il tuo prossimo articolo nel blog;
  • Usa app come Buffer o Hootsuite per distribuire i contenuti sui social in orari predeterminati.

Puoi anche farti aiutare da una persona del tuo staff che potrebbe prendersi carico della raccolta su Interenet dei materiali e contenuti utili, magari classificandoli già per argomento. Poi tu procederai alla selezione e condivisione.

4. Usa i canali social

I social sono il luogo dove hai la possibilità di interagire con la tua audience e conquistare la loro fiducia.

  • Dedica del tempo ai canali social che hai scelto;
  • Condividi contenuti interessanti per il tuo cliente ideale;
  • Rispondi ai commenti e alle domande;
  • Segui e interagisci con le persone più interessanti.

Per questa attività, anche se puoi avere qualcuno che cura i tuoi profili social e li segue, è bene sia tu stesso il principale responsabile: solo tu puoi dare una atmosfera di autenticità al tuo profilo.

5. Costruisci la tua mailing list

Un sistema di inbound marketing che funzioni non si ferma alla semplice raccolta di visite al sito web ma deve pensare alla loro conversione in contatti qualificati. Il passo fondamentale sarà ottenere dai tuoi visitatori il permesso di contattarli ancora (via email):

  • Prepara una offerta per convincere il visitatore a restare in contatto con te attraverso la sua email; potrebbe essere la possibilità di ottenere un contenuto speciale, un ebook più approfondito su un certo tema o altro materiale che il tuo visitatore potrebbe apprezzare;
  • Verifica che il tuo modulo di contatto sia semplice da compilare e facilmente accessibile anche dai dispositivi mobili;
  • Pianifica le attività che porterai avanti con la tua mailing list, quali messaggi invierai e con quale frequenza.

Conclusione: costruisci il tuo sistema inbound o fatti aiutare da un marketing coach

Lo sviluppo del tuo sistema può prevedere l’aiuto di tuoi collaboratori o può essere parzialmente esternalizzato. La scrittura, l’ottimizzazione e la distribuzione dei tuoi contenuti può essere svolta da altre persone, purchè sotto il tuo controllo. Ricorda, tuttavia, che dovrai essere tu a interagire con le persone interessate ai tuoi prodotti o servizi: è proprio dalla relazione che saprai stabilire con loro, infatti, che dipenderà in buona parte il successo del tuo sistema inbound.

Se sei interessato a ricevere gratuitamente i consigli dei nostri marketing coach, iscriviti alla newsletter dal modulo che trovi nella barra laterale.

Photo by Markus Spiske